Odore di terra umida
regge il vento a sfatti petali
di rose, teneri come bisbigli.

   

Odore di terra umida
Consolazioni
E' l'ora dei frutti molli nell'erba
Felicitā
Lago di Carezza

[Indice[1] [2]  [3]  [4]  [5] [6]

[Amore che ci ha visti vivere] [Canteranno le cicale tra poco] [L'Arca dell'Alba] [L'angelo muschioso]

[back]

Consolazioni

Mi cerco un posto caldo tra le rame.
Piume di cinciallegre e foglie nere.
Dilegua l'ombra e sfuma verso il cielo.

 

 

 

[back]

 

E' l'ora dei frutti molli nell'erba,
profumi intensi e canti di colori.
Salite a picco verso acute rocce,
ardenti assoli di rami in fuoco.
Gorgogli d'acqua e risa di zampilli.
Nude la fronda gialla e le tue mani.
Alto nel sole un falco cede al vento:
l'ombra sull'erba nera si confonde

[back]

Felicitā

Scarpate di papaveri assolati,
gonne ruotanti di una danza viva:
la musica s'avventa e s'accalora.

Un riso che gorgoglia. Guizzi,
fiati, sui bordi delle zolle nevicate.

Pāmpini di dolcezze nelle dita.

[back]

Lago di Carezza


Tracce emergenti di claustrale vita,
nella radura buia, contrastano
remote, terragne, l'erbe rade.

Riflusso languente, nell'azzurra
abetaia, l'alveo trema
in ambiti chiari,
quando tu, colta la selce,
richiudi il pugno e fiondi.

[Amore che ci ha visti vivere] [Canteranno le cicale tra poco] [L'Arca dell'Alba] [L'angelo muschioso]


Copyright Š 2002 by adrianaivul.it - Tutti i diritti riservati