Una terrazza di gatti:
fiocchi tra erbe secche.
Culle di membra dolci,
colore soffice di fontane
.

   

Una terrazza di gatti
Un campo di girasoli mozzi
Per Rosi
Odore di basilico nei vasi
Il merlo

[Indice[1] [2 [3]  [4]  [5] [6]

[Amore che ci ha visti vivere]  [Canteranno le cicale tra poco]  [L'Arca dell'Alba] [L'angelo muschioso]


[back]

 

 

 

Un campo di girasoli mozzi
nella fuga di nebbie e fumi
curvi in gioco tra i pioppeti
rive e dossi dei canali.

Corriamo le strade della bassa
nomadi di nostra quiete
cercando segnali del tempo
nelle botteghe ai fiati delle cere
intrico d'ombre gessi cassettoni
abbaini cigolanti sotto i lumi
arcangeli tra fumi e ragnatele.

[back]

Per Rosi

Tènere allegorie dietro il sipario.
Elfi leggeri in ben nascosti teli,
un organetto rosso da condurre
e pioggia di coriandoli filanti.
Con spruzzi di papaveri le fate,
teso il soggolo, chiamano a gran voce
i buffi animaletti delle storie,
fuggiti ai sogni, fermi a farti festa.
Puoi tendere le dita e accarezzarli,
giocar con lor tra l'aghiformi siepi,
comporre fiabe e nuove cantilene:
"un anno è andato e un altro se ne viene".

[back]

Odore di basilico nei vasi:
mi cerca il sole dalle foglie cave.
Raccolto il suono d'ali di farfalle
tra le memorie d'erbe solitarie.
Posato su tovaglie bianche il pane.
Un desco di calore, eguale luce,
semplici cose esalta, abbandonate.

[back]

Il merlo

Volata nera, a battiti,
preme ansiti d'aria dilatata.

Richiami acuti radono
a picco il capanno.

Mansueto cala, gonfie le ali,
sulla staccionata, il dentirostro
al sole.

[Amore che ci ha visti vivere] [Canteranno le cicale tra poco] [L'Arca dell'Alba] [L'angelo muschioso]


Copyright © 2002 by adrianaivul.it - Tutti i diritti riservati